DISOCCUPAZIONE

In questi anni di forte crisi economica in cui dilaga il fenomeno disoccupazione, il disagio psicologico, aumentato dalla difficoltà di ricollocarsi sul mercato del lavoro, diffonde un senso di paura per il futuro, di abbattimento e frustrazione tali da generare una vera e propria forma di malattia sociale


Vivere la disoccupazione contribuisce all’incremento del numero di suicidi e tentati suicidi. Il ricorso a questa soluzione estrema non è il solo grave problema causato dall'assenza di un’occupazione. Infatti l’aumento dei casi di depressione, stress e ansia sono all’ordine del giorno nelle famiglie coinvolte, nella vita sociale e quindi all’interno delle strutture specializzate in salute mentale. Molti studi fra la letteratura specializzata dimostrano gli effetti psicologici ed emotivi su chi vive questa condizione. Sono riportati in particolare senso di fallimento e frustrazione, sentimenti di vuoto, di inadeguatezza, di insicurezza e di inutilità che possono combinarsi con vissuti di sconfitta e di rassegnazione, con conseguente peggioramento dell’autostima e aumento del senso di inferiorità, di impotenza e della sfiducia in sé stessi, negli altri, nella società e nel futuro


Telefono amico Sassari è da sempre attento a tutti quei mutamenti che attraversano l'attualità, comprendendo e accogliendo tutti coloro che hanno perso la loro professione e attraversano fasi di crisi e sconforto. Non possiamo offrire la soluzione a tutto questo, ma ascoltiamo condividendo le difficoltà più acute di ogni giorno e gli sforzi compiuti per superarle

[panchina sul verde] bench-806831_1920.j